beautiful face


L’adolescenza è caratterizzata dall’accelerazione della crescita di statura, la maturazione delle proporzioni del corpo e della morfologia generale, lo sviluppo dei caratteri sessuali primari e secondari che in qualche anno trasformano il bambino in adulto. La spinta di crescita è dapprima rapida e inizia verso i 10/11 anni nella femmina e verso i 12/13 anni nel maschio.La spinta stessa della pubertà è legata molto più alla maturazione ossea che all’età cronologica e inizia quando l’età delle ossa raggiunge gli 11/12 anni. Dopo 2 o3 anni di crescita rapida, l’aumento di statura rallenta progressivamente, per terminare verso i 18 o 20 anni quando la sutura delle cartilagini diafiso-epifisane è completamente terminata. La curva di crescita (numero dei centimetri per anno) di questo periodo disegna una V rovesciata, dove la pendenza più forte è in salita e la cui forma per ogni sesso è esattamente la stessa qualsiasi sia l’età in cui inizia questa crescita. Anche le proporzioni del corpo si modificano per dare la morfologia dell’adulto, differente secondo il sesso.

La crescita del segmento inferiore del corpo avviene molto più rapidamente di quella del segmento superiore (da cui la morfologia di “spilungone” dell’adolescente) perché il rapporto segmento inferiore su segmento superiore è leggermente superiore a 1. La crescita del tronco prosegue un po’ più a lungo di quella delle membra inferiori e il rapporto segmento inferiore su segmento superiore diventa uguale o leggermente inferiore all’unità a partire dai 15 anni. Il rapporto diametro biacromiale e diametro bicrestale iliaco aumenta nel maschio (1,41 a 18 anni) a causa dell’aumento relativamente più marcato della distanza biacromiale, mentre diminuisce nella femmina (1,25 a 18 anni) per l’allargamento del bacino. Nel maschio inoltre l’aumento del perimetro toracico (86 cm a 18 anni contro i 78 cm della femmina) e lo sviluppo delle masse muscolari caratterizzano la sua morfologia generale. Lo sviluppo del grasso sottocutaneo a livello delle anche e delle natiche nella femmina dà invece la morfologia femminile.

Si possono seguire queste diverse modifiche di proporzioni su grafici speciali chiamati morfogrammi della. L’aumento di peso precede spesso l’aumento di statura; ne risulta una grande frequenza di false obesità che sono solamente l’esagerazione di un processo fisiologico.Lo sviluppo puberale propriamente detto inizia qualche mese dopo la crescita. C’è una relazione molto netta tra questi due fenomeni. In particolare nella femmina, l’ossificazione dell’osso sesamoide del pollice permette di prevedere l’inizio delle mestruazioni in breve tempo.Tutti questi cambiamenti fisici dell’adolescenza necessitano di apporti alimentari ricchi ed equilibrati per compiersi armoniosamente. La razione calorica totale deve oltrepassare 3000 calorie al giorno dopo i 15 anni, mentre la razione media dell’adulto è tra le 2400 e le 2800 calorie it.wikipedia.org. Accanto a questi imperativi quantitativi, devono essere rispettati anche alcuni imperativi qualitativi: nell’alimentazione devono essere introdotti dei protidi a un tasso doppio di quello ammesso per l’adulto e il 50% di questi protidi devono essere di origine animale. In questo periodo di vita il bisogno di calcio è considerevole e raggiunge g 1 al giorno. Infine il bisogno di vitamine è ugualmente molto importante. L’adolescenza è dunque un periodo di squilibrio.

Rate this post